24 gennaio 2012

Come aprire un negozio su Etsy

Hai deciso di fare il grande passo e aprire un negozio su Etsy? Bene, questa è la guida che fa per te!
(Guida aggiornata a Marzo 2015)

Artigiano, maker, artista, creativo, hobbista, collezionista o semplice sognatore: chiunque tu sia, hai deciso di tuffarti in una nuova avventura e aprire un negozio su Etsy, sfidando il mercato globale e soprattutto diventando parte di una vivace community. Noi di Etsy Italia Team ti accogliamo a braccia aperte e proveremo a guidarti nei tuoi primi passi sul marketplace. Andiamo! :)

Tanto per cominciare…


Sembreremo brutali, ma meglio essere chiari fin da subito: ti avvisiamo che per vendere online bisogna farsi il mazzo. Lo dicevamo nel lontano 2013 e lo ripetiamo oggi. Non si può aprire un negozio online e poi star lì ad aspettare che cada la manna dal cielo: se decidi di fare questo passo, sappi che richiederà lavoro, tempo, dedizione e tanta pazienza. Intanto ecco le informazioni di cui hai bisogno per partire; leggi tutto attentamente!

Su Etsy NON puoi vendere qualsiasi cosa.
Ecco cosa è ammesso:
  • cose fatte a mano (handmade)
  • vintage (oggetti di almeno 20 anni)
  • materiale per creare (supplies). 
Quindi, NO a rivenditori e, soprattutto, NO a cose copiate (se hai le idee un po’ confuse a tal proposito, leggiti questo post che abbiamo scritto qualche tempo fa).
Il rischio che corri trasgredendo queste regole è di subire un "report" agli amministratori del sito Etsy, che provvederanno a chiudere il tuo negozio. E sappi che ci vanno pesanti.

Etsy è a pagamento.
Aprire il negozio è gratuito, ma pubblicare un'inserzione costa $0,20 USD. Quando un articolo viene venduto, ti sarà addebitato il 3,5% di commissione sul suo prezzo. Per maggiori dettagli sulle tariffe leggi qui.

Bisogna conoscere un po’ di inglese.
Dal 2012, dopo un lavoro di traduzione avviato proprio da Etsy Italia Team, il sito di Etsy è in italiano. Alcune pagine rimangono ancora in inglese, ma le cose principali sono state tradotte. E’ quindi più agevole aprire il negozio ed orientarsi sul sito per chi non lo mastica proprio, ma tieni presente che, se i tuoi sogni si realizzeranno e sfonderai nelle vendite online in tutto il mondo, un po’ di inglese dovrai conoscerlo per poter parlare con i clienti stranieri.
Su Etsy naturalmente è disponibile la guida ufficiale all’apertura del negozio con annessi e connessi, alla quale ti dovrai sempre riferire per maggiori approfondimenti e aggiornamenti, ma abbiamo pensato di regalartene comunque una tutta EIT, con i nostri consigli sparsi qua e là.

Se sei sopravvissuto al “tanto per cominciare”, ora segui passo passo la Quick –Start checklist per avere tutto il necessario:
  • un account Etsy (per registrarti vai qui
  • il nome per il tuo negozio 
  • almeno un oggetto da vendere (che sia un articolo fatto a mano, vintage o materiale per creare) 
  • una foto del tuo oggetto (almeno 900-1000 px di larghezza) 
  • la lista di parole chiave per il tuo oggetto e una sua descrizione efficace 
  • il prezzo del tuo oggetto 
  • le spese di spedizione del tuo oggetto 
  • la carta di credito/debito/conto corrente o account paypal.
Sei sul trampolino pronto al grande tuffo in questa nuova avventura!
Niente paura: Etsy Italia Team è qui con te per darti una mano.

1-2-3… via! 


Per iniziare vai sulla homepage di Etsy e scorri fino in fondo a destra dove puoi trovare il pulsante “Apri un negozio”. Ti si proporrà una breve introduzione: dopo averla letta dovrai di nuovo cliccare su “Apri un negozio” (questa volta in alto sotto al titolo).

Lingua e valuta 

Subito dopo devi scegliere le impostazioni del tuo negozio:

Consigliamo di cliccare su “No, voglio scegliere” in modo da impostare i dati con attenzione.
Lingua: questa sarà la lingua predefinita del tuo negozio. Attenzione, perché non potrai cambiarla in seguito, ma potrai tradurre le tue inserzioni in più lingue successivamente. Cerca di essere lungimirante! In Italia non si vende tantissimo, se non hai già un seguito potrebbe essere più conveniente per te impostare l’inglese come lingua predefinita.
Valuta: scegli la tua valuta di riferimento (attenzione perché di default viene proposto il dollaro se clicchi subito su Sì). Potrai cambiarla successivamente se dovessi cambiare idea, ma solo dopo l’apertura del negozio e con possibili problemi di arrotondamento. Ti consigliamo di usare l’euro, per non incorrere nelle spese di conversione applicate da paypal o dalle banche.
Nazione: scegli la nazione corretta per il tuo negozio perché questo farà sì che ti vengano messi a disposizione gli strumenti per i venditori disponibili per il tuo paese.

Dopo aver risposto ad una domanda sulla tua tipologia di venditore, puoi iniziare ad impostare il tuo shop.

Crea il tuo negozio

1 - Nome
Inserisci il nome che hai scelto per il tuo negozio (potrai cambiarlo in seguito una sola volta).

2 – Informazioni sull’articolo
Usa il menù a tendina per descrivere chi l’ha creato, che tipo di articolo è, e quando è stato fatto. Se per la creazione collabori con produttori esterni dovrai compilare la domanda per l’utilizzo di una produzione esterna e questa dovrà essere approvata prima che tu possa procedere alla vendita.
3 – Categoria
Colloca il tuo oggetto in una categoria che lo identifichi bene. E’ importante perché sarà un grande aiuto per far trovare il tuo oggetto nelle ricerche. Pensa bene all’oggetto che stai mettendo in vendita e come lo cercherebbero i potenziali clienti. Attenzione: se stai vendendo un file digitale dovrai seguire queste istruzioni specifiche per digital item e attenerti alla normativa (per gli iscritti al team c’è un apposito thread dove abbiamo raccolto link alla normativa e a vari articoli esplicativi, tra cui questo sul blog Etsy).

4 – Varianti
Se offri ai tuoi clienti la personalizzazione dei tuoi oggetti puoi compilare la parte riguardante le varianti (stile, colore, dimensione, materiale …) in modo che ai compratori venga richiesto, prima dell'acquisto, di selezionare un'opzione tra quelle da te proposte. Nel caso la variazione proposta comporti un prezzo diverso, potrai inserirlo qui: procedendo con la compilazione potrai inserire il prezzo per ogni tipo di variazione (es. poster 20x30 a 15€, 40x60 a 30€, ecc.). Le variazioni non sono traducibili e risultano sempre nella lingua primaria.

5 – Foto
Le foto sono la presentazione del tuo prodotto e spesso la base sulla quale i tuoi potenziali clienti potrebbero decidere di comprare. Ecco perché sono così importanti. Se hai seguito bene le nostre istruzioni dovresti già avere cinque foto bellissime da inserire. Se sei stato indisciplinato e non hai seguito la scaletta, ti puoi salvare in corner perché a questo punto dell’inserimento Etsy propone ancora un tutorial molto utile su come fare le foto (in inglese) oppure se preferisci ti ricordiamo una delle nostre Etsydritte perché tu possa recuperare.
Le foto devono essere tra gli 800-1000 pixel di larghezza, ma l’altezza potrà variare. Le immagini con larghezza o altezza superiore ai 1000 pixel potrebbero non caricarsi correttamente, quindi dai sempre un’occhiata all’icona in questa fase di caricamento e poi uno sguardo approfondito in fase di anteprima quando avrai confermato questa pagina. Le foto che hai inserito potranno essere sostituite e riordinate quando vorrai.

6 - Titolo - Descrizione - Tag
E qui scatta la SEO. No, non è una parolaccia, ma è probabile che te ne scappi qualcuna quando dovrai lavorarci. Questo è un altro dei punti focali da affrontare nella via verso il successo, quindi mettiti sotto e studia!
SEO sta per Search Engine Optimization (Ottimizzazione per i Motori di Ricerca). Molto in breve e molto semplificato, la SEO sarà per te la ricerca di parole che possano aiutare i clienti a trovare i tuoi prodotti; il tuo lavoro consisterà nel collocarle al meglio nel titolo, nel testo delle tue descrizioni e nel campo tag. Cosa digiteranno i tuoi clienti quando cercheranno i tuoi prodotti? Usa queste parole distribuendole bene tra titolo e descrizione posizionandole ai primi posti. Riportale nei tag usando i vari sinonimi. Poi nella descrizione dovrai scendere nei dettagli mettendoti nei panni dei tuoi potenziali clienti e rispondendo alle loro domande: misure? Peso? Materiale? Colore? Ecc. Dopo le foto, la descrizione dell’oggetto sarà la tua seconda possibilità per convincere il tuo cliente a comprare. Quindi lavora con cura!
Eccoti qualche link utile che potrai anche utilizzare dopo per migliorare le tue inserzioni esistenti:
7 – Materiali
Qui è facile! Scrivi i materiali che hai usato per il tuo prodotto; saranno indicizzati come le tag per i risultati di ricerca.

8 – Prezzo
Indica il prezzo del tuo oggetto (senza le spese di spedizione, che andranno indicate a parte). Il prezzo sarà espresso nella valuta che hai scelto inizialmente.

9 – Quantità
Se hai più pezzi dello stesso articolo, puoi indicarne la quantità totale: man mano che verranno venduti la quantità sarà diminuita e la tua inserzione rimarrà visibile fino alla vendita dell’ultimo pezzo. La tariffa di inserzione è sempre di $0.20 USD, indipendentemente da quale sia la quantità che inserisci. Quando l’articolo verrà venduto, ti sarà addebitata una tariffa di auto rinnovo pari a $0.20 USD e così via fino ad esaurimento dei pezzi.

10 – Spedizione
Nella sezione delle spedizioni devi indicare una serie di informazioni.
Il tempo di lavorazione: è il periodo di tempo che intercorre tra l'effettuazione dell'ordine di un articolo e la sua spedizione.
Il luogo dal quale spedisci: serve a far capire al cliente che sei una persona fisica, che abita a volte dall’altra parte del mondo; serve anche per la ricerca locale, per chi volesse acquistare a km0 (o quasi).
Le destinazioni verso le quali spedisci: indica i differenti costi per spedizione singola e spedizione combinata (nella seconda colonna indica il costo aggiuntivo per spedizioni combinate). Per aiutarti nella definizione delle tariffe di spedizione puoi consultare il sito delle poste oppure quelli di altri servizi di spedizione. Se le tue spese di spedizione possono essere classificate secondo standard fissi potrai creare dei profili da utilizzare per le prossime inserzioni. Ricorda di includere nelle spese di spedizione i costi della confezione!

Grande! La tua inserzione è pronta! 

In fondo alla pagina c’è il pulsante Anteprima inserzione. Fai clic per vedere come apparirà il tuo listing una volta pubblicato sul sito. Guarda con attenzione l’anteprima: l’oggetto si vede? E’ tagliato male? Se è tutto a posto clicca su “salva e continua”! In questo modo verrà archiviata in attesa di pubblicazione e puoi continuare con l’impostazione del tuo shop.
11 - Pagamenti
E ora parliamo di come vuoi essere pagato. Perché non vuoi lavorare gratis, giusto?
Etsy propone come principale forma di pagamento il direct check-out, ma puoi scegliere altri metodi o più di uno contemporaneamente. Eccoli qui di seguito.

  • Pagamenti diretti (direct check-out): questo sistema di pagamento rientra nel Programma di protezione del venditore Etsy. I Pagamenti diretti forniscono agli acquirenti diverse opzioni per la transazione come carte di credito, di debito e Buoni regalo Etsy. Inoltre, gli acquirenti dei paesi autorizzati possono inviare i pagamenti tramite trasferimento bancario. I venditori che offrono questo metodo di pagamento riceveranno le somme da queste vendite direttamente sul loro conto bancario nella loro valuta locale.
Le altre forme di pagamento possibili sono:
  • PayPal: inserisci l'indirizzo email associato al tuo account PayPal
  • Assegno o vaglia postale: se utilizzi un metodo di pagamento che ti deve essere spedito, come ad esempio un assegno o vaglia, inserisci il tuo indirizzo postale qui. Noi ti sconsigliamo questo metodo, oramai non lo usa più nessuno e il rischio truffa è dietro l’angolo. 
  • Altro: Questo indica che prevedi un ulteriore metodo per accettare pagamenti, come ad esempio una ricarica sulla prepagata. Noi ti sconsigliamo di usarlo perché in questo caso il pagamento avviene in maniera indipendente dalla transazione su etsy ed il rischio è di vendere e poi non essere pagati > rincorrere il cliente per farsi pagare > dover annullare la transazione. Per maggior dettagli vedi qui, sezione pagamenti (passaggio 7).
12 – Fatturazione delle spese di Etsy
Per pagare le fatture Etsy ogni inizio mese e aprire il negozio è necessario inserire il numero di una carta di credito (Visa - Mastercard - American Express) quale verifica di identità. In Italia si può anche aprire un negozio con un account PayPal, cliccando su Autorizza account PayPal nella pagina della Fatturazione.

E infine… apri il tuo negozio Etsy! 


Se hai completato tutti i passaggi puoi cliccare su “Apri il tuo negozio” e via! Ora che il tuo shop è finalmente aperto dovrai ancora occuparti di alcune cose.
  1. Info e aspetto – In questa sezione devi inserire il titolo del tuo negozio, il banner, i collegamenti a Facebook e Twitter, e, elemento molto importante, l’annuncio del tuo negozio: anche qui entra il ballo la SEO, quindi prepara un annuncio studiato che contenga le parole chiave per farti trovare. Inoltre sempre in questa sezione puoi scrivere il messaggio che sarà inviato automaticamente ai tuoi clienti in caso di acquisto. Per accedere alla tua pagina Info del negozio, fai clic su Il tuo negozio, quindi sul link Info e Aspetto sotto Impostazioni del negozio nella parte sinistra dello schermo. 
  2. Condizioni di vendita – Anche questa sezione è molto importante in quanto qui si regolano i rapporti con i clienti per pagamenti, spedizioni, restituzioni o eventuali altri dettagli necessari. Per scrivere un buon regolamento puoi trovare qualche suggerimento qui. Ricorda: più sarai preciso e trasparente, meno problemi avrai in caso di contestazioni. Per accedere alla tua pagina Info del negozio, fai click su Il tuo negozio, quindi sul link Info e Aspetto sotto Impostazioni del negozio nella parte sinistra dello schermo e poi in alto su Condizioni di Vendita
  3. Informazioni sul tuo negozio – Compilare la pagina delle informazioni (About) che contiene informazioni essenziali sui membri del negozio, sulla eventuale produzione esterna e soprattutto sulla tua storia. Questa è la presentazione del tuo lavoro, quindi mettici tutta la passione che metti nella tua attività creativa in modo che arrivi con tutta la sua carica al tuo cliente! Per accedere alla tua pagina Informazioni sul tuo negozio, fai clic su Il tuo negozio, quindi sul link Informazioni sul tuo negozio sotto Impostazioni del negozio nella parte sinistra dello schermo. Sul blog Etsy sono disponibili molti post sull’argomento About page che potranno esserti utili per scrivere una pagina personale di grande effetto. 
Ora sei pronto per lanciarti nel mondo delle vendite online.

C’è ancora molto da fare, come ti abbiamo preannunciato all’inizio, ma intanto: 
  • hai posto la prima pietra 
  • sei pieno di entusiasmo 
  • hai a disposizione una community che ti capisce, ti sostiene, ti consiglia ed è sempre al tuo fianco. Per qualsiasi informazione, problema, dubbio o richiesta di consigli, ti aspettiamo nel forum del team su Etsy.

Quindi niente scuse e mettiti al lavoro! 

Per aiuto, dubbi, pareri puoi andare sul forum del team, dove gli altri venditori potranno darti una mano.




ATTENZIONE: alcune informazioni riportate in questo articolo potrebbero cambiare nel corso del tempo, Etsy è in continua evoluzione!




Scritto da Anna Bruno.

Anna vive in un piccolo paese del Piemonte. Di giorno si divide tra casa, lavoro e tre uomini, correndo pericolosamente su tacchi 12, perché la fatica va affrontata con stile. La sera si ritaglia un po’ di tempo per le varie incombenze EIT dispensando sorrisi virtuali ai nuovi iscritti.
I mille impegni quotidiani però non riescono a tenerla lontana dalla sua grande passione, il cucito, che trova libero sfogo nel suo negozio su Etsy.

49 commenti:

  1. Complimenti Laura e Silvia per questa guida perfetta!

    RispondiElimina
  2. complimenti!! una bellissima e semplicissima guida!

    RispondiElimina
  3. grande, il mio primo negozio etsy l'ho fatto nel 2007 e devo dire che ci ho messo un po a capire i passaggi, questa guida deve essere publicizzata.
    grazie
    Debora

    RispondiElimina
  4. Ma quanto è operoso il nostro team? Brave/i!!
    Bellissima guida, sarà sicuramente utile a tantissime persone!

    Buona giornata a tutti! :)

    RispondiElimina
  5. Grazie di cuore Cloud e Kosmi (e Eth che so ci ha messo le mani anche lei ;P)!

    RispondiElimina
  6. Grazie ragazze a nome anche di tutti noi "novellini"!!!
    Grandi

    RispondiElimina
  7. Ciao. Mi chiamo Monica e vi contatto per avere chiarimenti circa l'apertura di un negozio. Io eseguo lavori su lino principalamente per la casa: asciugamani, tovagliette, cuscini..Secondo voi questi, sono articoli troppo " impegnativi " per questo tipo di negozio on line?? Se volete dare un occhiata visitate il mio blog: ilcontafili-monica.blogspot.com. Scusate se sono stata inopportuna con questo commento, ma non saprei come fare altrimenti a chiedere informaioni. Grazie mille.
    Buona giornata
    Monica

    RispondiElimina
  8. Ciao sono Michela e mi servirebbe un ulteriore chiarimento. per le spese di spedizione come si fa ad aggiungerle e come si fanno a sapere quali siano?

    Grazie

    RispondiElimina
  9. @monica: è difficile sapere se un prodotto abbia un mercato o meno su etsy; ti conviene andare sul sito ed effettuare una ricerca di oggetti simili e vedere se vendono. comunque le cose molto costose (suppongo che impieghi ore a realizzare i tuoi ricami!), com'è ovvio, si vendono meno di quelle meno costose. potresti tentare con oggetti poco impegnativi - facendo foto accattivanti.

    @michela faremo presto una guida su come aggiungere le spese di spedizione, comunque le spese le puoi aggiungere quando crei l'inserzione, oppure, una volta effettuato il login, vai su
    https://www.etsy.com/your/shops/TUONOMEUTENTE/shipping
    e crei i profili di spedizione a seconda dell'oggetto.

    sappiate che se vi iscrivete ad etsy e poi al team, potete venire nel forum italiano e chiedere tutto quel che volete :) http://www.etsy.com/teams/5056/etsy-italia/discuss

    RispondiElimina
  10. Grazie mille. Come supponevo!! Molto gentile.
    A presto
    Monica

    RispondiElimina
  11. Aiuto! Sto rischiando l'esaurimento. Passo ore a cercare di inserire degli articoli su Etsy, ma, arrivato al momento del fatidico shipping (ultimo passo) la voce resta in colore rosso e il Preview Listing si impalla. Sono certo che sto sbagliando qualcosa ( ma non so assolutamente che cosa) sulle condizioni di vendita. Qualche buon samaritano? Stefano che brancola.

    RispondiElimina
  12. ciao stefano, come scritto sopra, per richieste di aiuto rivolgiti al forum su etsy! trovi il link in fondo all'articolo :)

    RispondiElimina
  13. Bel blog, gruppo incredibile! complimenti! Volevo solo capire una cosa, ma per aprire su etsy e vendere vestiti fatti a mano serve la partita Iva?
    Grazieeee

    RispondiElimina
  14. anonimo la partita iva non serve per aprire il negozio, ti conviene chiedere all'agenzia delle entrate per capire cosa devi fare, a seconda delle tue fonti di reddito potresti doverla aprire comunque.

    RispondiElimina
  15. PER FAVORE PER QUALSIASI DOMANDA RIVOLGETEVI AL FORUM http://www.etsy.com/teams/5056/etsy-italia/discuss/9144663/ TROVERETE GIà TUTTE LE RISPOSTE.
    per visualizzare il thread bisogna essere iscritti ad etsy e al team (non serve avere il negozio).
    grazie!

    RispondiElimina
  16. mi sono appena iscritta ma con 2 amiche vorremmo fare un unico negozio.. ho cercato di capire ma .. non vorrei fare cose che non si possono fare!
    grazie per una risposta

    RispondiElimina
  17. vi ringrazio per questa utilissima guida! solo una cosa vorrei sapere. se io vendo un oggetto creato seguendo uno schema non creato da me, ma trovato su internet o su una rivista, è considerato plagio? se inoltre io prendo spunto da internet per le mie creazioni mi possono accusare di aver copiato? grazie mille

    RispondiElimina
  18. Prima di aprire un account su etsy, ho da porre la seguente domanda:
    Io sono italiana, con domicilio a Salsomaggiore Terme, ma attualmente risiedo in Indonesia. Posso iscrivermi ugualmente a Etsy Italia, oppure no????
    grazie, xx Alessandra

    RispondiElimina
  19. Grazie mille....era proprio la guida che cercavo!

    RispondiElimina
  20. Sono il possessore di una Carta Super Flash che ha la possibilità di trasformarsi in Carta Virtuale e con le stesse modalità anche senza necessariamente poggiarsi alla Pay Pal, posso iscrivermi lo stesso oppure deve essere per forza Pay Pal?

    RispondiElimina
  21. "stesse modalità" di una Pay Pal, intendevo.Inoltre a me hanno detto che non si possono vendere delle riproduzioni fatte con le proprie mani, basta specificare che si tratta di una copia, non è così?

    RispondiElimina
  22. Ho bisogno del vostro aiuto! Vorrei aprire un secondo negozio usando lo stesso account e indirizzo mail con cui ho aperto il primo... E' possibile o devo creare un nuovo account?
    Grazie
    Valeria

    RispondiElimina
  23. ciao a tutti, solo artigiani indipendenti possono vendere su Etsy o anche piccole imprese artigianali?

    RispondiElimina
  24. MMhh. Da privato cittadino le tasse su questo reddito come le pago? Partita iva (perchè nel caso posso buttare la spugna senza pensarci nemmeno)? Altra forma? Quale? Ho provato a chiedere in regione e poi in comune e all'ufficio imposte....ovviamente non sanno cosa sia il sito e non sanno come fare visto che il sito è americano e normalmente gli impiegati italiani parlano già male in madrelingua....
    Help!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve,
      ricordiamo a tutti che lo spazio per le domande e i chiarimenti è il FORUM del team e lo potete trovare qui: http://www.etsy.com/teams/5056/etsy-italia
      Grazie!

      Elimina
  25. Salve a tutti! volendo vendere dei prodotti, non bisogna fare alcuna comunicazione all'agenzia delle entrate? vale anche se si ha un altro reddito?

    RispondiElimina
  26. quali sono gli adempimenti fiscali per aprire un negozio su etsy?grazie

    RispondiElimina
  27. Buon giorno non so come risolvere un problema scusate magari potete aiutarmi!Come si fa a comunicare con ETSY? C'è un inserzionista che vende immagini non sue!
    Per favore contattatemi qui
    mbrunazzi@alice.it
    Mariarita Brunazzi

    RispondiElimina
  28. Buongiorno! Io sto aprendo un negozio su Etsy, pensavo bastasse una Postepay e invece mi chiede l'IBAN (che una Postepay standard non ha). Sono quindi cambiate le regole oppure mi sfugge qualcosa?

    RispondiElimina
  29. Ciao, c'è una cosa che non mi è chiara: ma per le tasse come si fa? Se uno vuole provare ad aprire il negozio e poi magari non vende nulla? O se vende un solo oggetto? e le tasse italiane da applicare su ogni oggetto?Helpppp Veronica

    RispondiElimina
  30. Grazie per le informazioni! Davvero molto utili!
    Io ho appena aperto uno shop su Etsy e ho seguito le vostre indicazioni :)

    RispondiElimina
  31. Guida fantastica che ho tenuto nei preferiti per troppo tempo... È ora di rimboccarsi le maniche!
    Grazie per l'aiuto!

    RispondiElimina
  32. Grazie mille è stata utilissima e alla fine ce l'ho fatta ad aprile il mio shop!!
    Domandona, da principiante scusatemi..ora che abbiamo aperto i nostri shop cosa si fa? E' una buona idea per farsi conoscere andare a sbirciare i prodotti degli altri creatori e iniziare a seguire gente cosi da essere un po' notata? grazie!! Mariella Turchetti What Mari Makes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per queste domande ti consiglio di visitare il nostro forum dove potrai confrontarti con gli altri venditori che saranno lieti di rispondere alle tue domande! :) https://www.etsy.com/teams/5056/etsy-itali

      Elimina
  33. So many cute things! I also have a blog and I am from Portugal :)

    RispondiElimina
  34. Ciao ... vi chiedo scusa se il mio post è fuori luogo, ma davvero un pò il nuovo sito, il forum ecc ... non riesco bene a capire dove trovare l'argomento di mio interesse :( il mio problema è che ho aperto da poco un negozio etsy, ma non mi tornano i conti delle tasse etsy, a mio avviso ben superiori al 3.5% in caso di vendita+0.20 dollari per pubblicazione. Da quanto vedo io, quando arriva un bonifico, questo è già decurtato di una percentuale. Ma poi ad inizio mese, per la stessa vendita devo pagare ancora ... mi potere aiutare a capire? Grazie in ogni caso!

    RispondiElimina
  35. ciao a tutti sono attualmente disoccupato in regime di mobilita' per altri 2 anni mi piacerebbe vendere le foto che realizzo io ((foto artistiche tipo paesaggi architettura)) tramite il portale di etsy di cui ho sentito parlare un gran bene.
    si tratterebbe di racimolare qualche decina di euro per aiutarmi a vivere in modo piu' dignitoso rispetto all'assegno di mobilita' che percepisco e che faccio fatica a vivere per pagarmi tutte le spese.
    ci sono controindicazioni nel mio caso specifico ??
    inoltre volevo sapere se la vendita senza partita iva e' consentita anche in ambito extra europeo ??
    rimango in attesa di un v.s gradito riscontro.
    saluti marco

    RispondiElimina
  36. Ciao.. volevo sapere quanto tempo occorre affinche i prodotti appaiono nella vetrina proposta da etsy, grazie

    RispondiElimina
  37. Ciao a tutti .Vorrei sapere come contattare i gruppi iscritti ad Etsy ,della zona in cui vivo ,poichè vorrei collaborare con loro. Vivo ad Ovada , una cittadina dell'Alto Monferrato situata tra Genova ed Alessandria . Attendo vostre notizie .
    Grazie e buon lavoro

    RispondiElimina
  38. Ciao, bella questa guida, avrei una domanda io ho una partita iva perchè organizzo eventi vorrei vendere su etsy dei prodotti di grafica( inviti etc. magari in download immediato) ma in questo caso devo fare una fattura al cliente? e come faccio per avere i suoi dati? Anche se riflettevo che poi rispetto ad uno che vende su etsy bigliettini senza partita iva perchè si può io sarei penalizzata perchè i guadagni si ridurrebbero della metà o i miei prezzi dovrebbero essere il doppio e quindi non concorrenziali... Voi cosa ne pensate?grazie in anticipo per la risposta :-)

    RispondiElimina
  39. ciao e grazie per questo bel bloge. sto aprendo un negozio seguendo i vostri consigli. quando arrivo al "How you'll get paid" non mi da l'opzione di PayPal ma mi chiede subito i miei dati banchari. ho un conto paypal con il solito email inserito da etsy. cosa devo fare?grazie

    RispondiElimina
  40. articolo utile però ho notato che ormai su etsy è pieno di prodotti cinesi o comunque cose industriali camuffate da fatto a mano :( lo stesso anche a little market e tictail e altri siti, non se ne può più di queste fabbriche china che si mettono in competizione disonesta con chi si fa il mazzo davvero per produrre cose fatte a mano..e cmq anche chi compra queste cose danneggia il vero artigianato, la gente dovrebbe accendere il cervello più spesso

    RispondiElimina
  41. ottenere il 2% prestito veloce per fare affari, comprare casa, comprare auto e per pagare le bollette contattare lipsobuth@gmail.com

    RispondiElimina
  42. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...